Materiali naturali per la progettazione d’interni

I incontro

La scelta delle finiture naturali tra salubrità e sostenibilità

Ippocrate, considerato il padre della medicina, nell’opera “Sulle arie, le acque e i luoghi”, sosteneva che l’ambiente circostante può esser causa di alcune malattie e quasi sempre rappresenta una concausa delle alterazioni patogene. Quaranta anni fa l’ Organizzazione Mondiale della Sanità ha riconosciuto come malattia la Sindrome dell’edificio malato, che tra le sue cause annovera le emissioni nocive dei materiali da costruzione. Ciononostante, la scelta di questi prodotti, e nello specifico le finiture quali materiali a maggiore contatto diretto con gli utenti finali, sottovaluta quasi sempre le conseguenze che potrebbero causare in termini di salute e benessere. Sapere scegliere prodotti salubri sia per l'ambiente artificiale sia per il pianeta, è una skill sempre più richiesta nei progetti bioedili. In questo primo incontro, comprenderai i principali strumenti di valutazione e l’approfondimento dei fondamenti biofilici, il contenuto di VOC e delle principali sostanze inquinanti, l'analisi del ciclo di vita, durabilità, contenuto di energia grigia, le quali sono alla base delle procedure di certificazione ambientale.

II incontro

Rivestire i pavimenti : dal parquet all’argilla cruda, passando per il linoleum

I pavimenti richiedono rivestimenti resistenti e durevoli e sono destinati ad influenzare il carattere degli ambienti per lungo tempo. In commercio esistono numerose opzioni naturali, tra le quali scegliere in funzione della destinazione d’uso dei locali e delle richieste normative, oltre alle aspettative dei clienti. Diviene fondamentale sapersi destreggiare tra i prodotti autentici e quelli che pretendono di esserlo, oltre ad essere sempre aggiornato sulle novità di mercato che negli ultimi anni strizzano l’occhio all’economia circolare. Garantire nel tempo le qualità dei materiali naturali significa anche rispettarli tramite la scelta corretta delle tecniche di posa e di finitura, che, se scelti inconsapevolmente, rischiano di snaturane le caratteristiche.

III incontro

Vestire le pareti : boiserie, intonaci e pitture

L’intonaco è il prodotto principe da rivestimento per le pareti, declinabile in diversi modi e realizzabile con numerosi ingredienti più o meno naturali, sempre più spesso risultanti da miscele di prodotti e additivi che si allontanano dalle ricette originarie, che potenzialmente possono essere una minaccia per la salute di chi li abita. Oggi si possono trovare prodotti innovativi di diversa natura, a base ugualmente naturale, che in alcuni casi è possibile montare (e smontare) a secco in modo da ridurre l’impatto ambientale dell’edificio secondo i dettami dell’architettura circolare. Inoltre i materiali naturali, soprattutto quelli applicati per la finitura di pareti e soffitti che rappresentano le superfici interne più estese, possono influenzare gli ambienti non solo in funzione del loro comportamento acustico e luminoso, ma anche per le loro qualità igroscopiche, ovvero in grado di regolare in maniera spontanea l'umidità ambiente.

Materiali naturali per la progettazione d’interni

Quando:
iscriviti alla lista d'attesa
  • Percorso

Dettagli

Obiettivi del corso:

  • Comprenderai come la scelta dei materiali scelti in un progetto di interior possa influire sulla salute di coloro che vivranno gli ambienti
  • Acquisirai consapevolezza sulle conseguenze ambientali nella scelta dei materiali
  • Capirai come i materiali tradizionali possano essere riprocessati in un’inedita versione
  • Acquisirai le basi del design circolare e rigenerativo, che considera gli scarti di produzione materie prime per creare materiali innovativi
  • Scoprirai esempi di interior design innovativo a livello internazionale

A chi è rivolto:

  • Architetti
  • Ingegneri
  • Geometri
  • Interior designer
  • Studenti di architettura o design

Descrizione:

Con questo percorso si intende offrire alcuni strumenti per scegliere i materiali da finitura in base a requisiti quali salubrità, sostenibilità ambientale, caratteristiche tecniche e modalità di posa.

Con Beatrice Spirandelli, docente e architetta specializzata in bioarchiettura, apprenderai i più importanti sistemi di certificazione ambientale e sociale di aziende e prodotti, utili per comprendere anche il greenwashing, altamente diffuso in questo segmento di mercato.

Beatrice, ti esporrà una rassegna di materiali di ultima generazione, non soltanto in modalità descrittiva ma soprattutto attraverso l’analisi di progetti a livello internazionale in sono stati impiegati. Attravarso case studies di designers ed aziende che sono stati in grado di proporre soluzioni innovative per l’impiego di materie prime naturali e sostenibili nell’ambito dell’interior design.

Informazioni: 

Il corso è incentrato su due concetti chiave : salubrità e circolarità.

Potrai comprendere come scegliere materiali naturali in modo innovativo per restituire agli ambienti uno stile unico e contemporaneo, anche grazie all’impiego di tecnologie avanzate.

Il corso è aperto a un numero ristretto di partecipanti in modo che il formatore possa garantire intimità, cura e attenzione a tutti coloro che sono interessati all’argomento.

Potrai seguirlo comodamente in videoconferenza da casa tua, basterà una connessione internet e un PC dotato di cuffie con microfono.

Che cosa include:

  • Registrazione dei singoli appuntamenti disponibili per due settimane, ai soli iscritti al corso.
  • Dispense del docente
  • Bibliografie

Informazioni: 

Il corso sarà online, in diretta, le registrazioni saranno disponibili, ai soli iscritti ai corsi, per due settimane dalla conclusione del corso. 

In caso di acquisto di un singolo percorso, il pagamento della quota è richiesto in forma unica.

La quota sarà  rimborsabile solo in caso di non avvio del corso per mancanza raggiungimento del numero: min. 5 iscritti – max. 16 iscritti.

Sei parte di uno studio di progettazione o un tuo amico o amica potrebbe essere interessato/a a questo corso?
Invitalo/a ora!

Entrambi potrete riceverete uno sconto del 15% sul prezzo del corso (non cumulabile con altre promozioni in corso).

Riserva il tuo posto

Dettagli del corso

  • Durata6 Ore
  • TipologiaPercorso Ore

Obiettivo

Scegli materiali naturali in modo innovativo per restituire agli ambienti uno stile unico e contemporaneo.

Riserva il tuo posto

MEMber
Beatrice Spirandelli

Potrebbero interessarti

Syllabus

I incontro

La scelta delle finiture naturali tra salubrità e sostenibilità

Ippocrate, considerato il padre della medicina, nell’opera “Sulle arie, le acque e i luoghi”, sosteneva che l’ambiente circostante può esser causa di alcune malattie e quasi sempre rappresenta una concausa delle alterazioni patogene. Quaranta anni fa l’ Organizzazione Mondiale della Sanità ha riconosciuto come malattia la Sindrome dell’edificio malato, che tra le sue cause annovera le emissioni nocive dei materiali da costruzione. Ciononostante, la scelta di questi prodotti, e nello specifico le finiture quali materiali a maggiore contatto diretto con gli utenti finali, sottovaluta quasi sempre le conseguenze che potrebbero causare in termini di salute e benessere. Sapere scegliere prodotti salubri sia per l'ambiente artificiale sia per il pianeta, è una skill sempre più richiesta nei progetti bioedili. In questo primo incontro, comprenderai i principali strumenti di valutazione e l’approfondimento dei fondamenti biofilici, il contenuto di VOC e delle principali sostanze inquinanti, l'analisi del ciclo di vita, durabilità, contenuto di energia grigia, le quali sono alla base delle procedure di certificazione ambientale.

II incontro

Rivestire i pavimenti : dal parquet all’argilla cruda, passando per il linoleum

I pavimenti richiedono rivestimenti resistenti e durevoli e sono destinati ad influenzare il carattere degli ambienti per lungo tempo. In commercio esistono numerose opzioni naturali, tra le quali scegliere in funzione della destinazione d’uso dei locali e delle richieste normative, oltre alle aspettative dei clienti. Diviene fondamentale sapersi destreggiare tra i prodotti autentici e quelli che pretendono di esserlo, oltre ad essere sempre aggiornato sulle novità di mercato che negli ultimi anni strizzano l’occhio all’economia circolare. Garantire nel tempo le qualità dei materiali naturali significa anche rispettarli tramite la scelta corretta delle tecniche di posa e di finitura, che, se scelti inconsapevolmente, rischiano di snaturane le caratteristiche.

III incontro

Vestire le pareti : boiserie, intonaci e pitture

L’intonaco è il prodotto principe da rivestimento per le pareti, declinabile in diversi modi e realizzabile con numerosi ingredienti più o meno naturali, sempre più spesso risultanti da miscele di prodotti e additivi che si allontanano dalle ricette originarie, che potenzialmente possono essere una minaccia per la salute di chi li abita. Oggi si possono trovare prodotti innovativi di diversa natura, a base ugualmente naturale, che in alcuni casi è possibile montare (e smontare) a secco in modo da ridurre l’impatto ambientale dell’edificio secondo i dettami dell’architettura circolare. Inoltre i materiali naturali, soprattutto quelli applicati per la finitura di pareti e soffitti che rappresentano le superfici interne più estese, possono influenzare gli ambienti non solo in funzione del loro comportamento acustico e luminoso, ma anche per le loro qualità igroscopiche, ovvero in grado di regolare in maniera spontanea l'umidità ambiente.