a

MEMarch Tag

Nell’autunno del 2022 siamo stati contattati da alcune maestre della Scuola Primaria Intercomunale di Serra Sant’Abbondio e Frontone, due comuni dell’entroterra pesarese che annoverano circa un migliaio di abitanti. Si tratta di due piccole comunità duramente colpite dell'evento alluvionale di eccezionale intensità, con conseguenze importanti sul territorio, anche se non direttamente sul plesso scolatisco. La richiesta La richiesta

Chi è Beatrice Spirandelli L’architettura naturale è il suo imprinting. Beatrice Spirandelli tiene molto alle sue origini contadine e artigiane, avendo avuto un nonno agricoltore, un secondo nonno ed un papà dediti alla falegnameria.  Laureatasi alla metà degli anni Novanta, nella sua carriera professionale si è dedicata all’interior design per il retail prima di concentrare il suo lavoro

Chi è Massimo Caiazzo Primo Colour Consultant in Italia, collabora dal 1990 al 2006 con il prestigioso Atelier di Alessandro Mendini a Milano. Docente di Cromatologia all’Accademia di Verona dal 2003, tiene corsi di approfondimento sul colore all’Accademia di Brera. Come Artista espone al Museum für Kunst und Gewerbe di Amburgo e al Musée des Arts Décoratifs

Continuiamo la nostra rassegna dedicata agli esempi virtuosi di realizzazioni architettoniche progettate e costruite secondo i princìpi della biofilia e della psicologia sociale: questa volta ci spostiamo negli States, a Los Angeles, al Second Home Holland Park. Nel 2019 lo Studio di Architettura Selgascano progetta e fa realizzare il recupero di un’area di 8.436 mq adibita originariamente

Architettura e natura interagiscono da sempre, al punto da creare sodalizi in grado di migliorare la qualità di vita dell’uomo. I materiali della tradizione costruttiva e di derivazione naturale hanno subìto nel corso del tempo diverse mutazioni tecnologiche che ne hanno potenziato le caratteristiche intrinseche. Anche i materiali di consolidata presenza, però, vengono ormai utilizzati per creare

Avete presente quando entrate in un posto e non sentite già l’ora di uscirne? O, viceversa, quando un altro vi inghiotte dal benessere e dalla familiarità che infonde? Ricordate quella domenica quando non avete fatto un emerito bel niente ma vi sentivate soddisfattissimi di averlo fatto perché il posto in cui siete andati in beato ozio vi ha restituito

Il #progettoMEM è un progetto sociale. Quindi, inevitabilmente, anche culturale. Permetteteci allora di aprire oggi una finestra “piccolo-filosofica” sul mondo dell’abitare. Scavando negli #archiviMEM ci siamo imbattuti in questo laboratorio concepito da Archivio RAMI, acronimo che sta per Rescued Archive Memories Initiative, la “creatura” dell’artista  romana (scrittrice, storyteller, ecc. ecc.) Sabrina Ramacci. La psicologia ambientale ci insegna che “ogni

I colori sono un potente generatore di empatia e di soddisfazione con i committenti permettendoci di guadagnare in autostima e professionalità. Per poterli usare con competenza è però necessario avere consapevolezza dei meccanismi inconsci che ci governano. Imparare a riconoscerli e allenare le nostre capacità relazionali migliora noi stessi, le persone con cui entriamo in contatto

L'abitare si trasforma nel tempo. Talvolta in modo improvviso e traumatico. Ci è facile immaginare quindi che cosa possa succedere dopo un evento catastrofico come il terremoto: oggi vi proponiamo l'esperienza di Luca.   Il terremoto è un evento che coinvolge almeno 3 dei 5 sensi. Anzitutto l’udito: il terremoto è uno degli eventi più rumorosi della natura. La prima cosa

  Prendete nota di questi due termini un po’ difficili per tutti noi: Wohngemeinschaft  e WG, parola tedesca col suo acronimo che significano “comunità in co-housing”.   Ora immaginate che una giovane imprenditrice pesarese, Giorgia Donini, viva a Berlino tra il 2012 e il 2015 in uno degli ampissimi appartamenti ricavati da una ex-fabbrica trasformata in un palazzo di 5